Una riflessione sul terremoto

 

La mia vuole essere una semplice riflessione, non ho nessuna diretta intenzione polemica (sarebbe al limite dello sciacallaggio) ma dentro di me, guardando e sentendo le notizie che vengono dall’Abruzzo, alcuni dubbi nascono. Io mi chiedo com’è po ssibile che nel nostro paese, che presenta un elevato grado sismico (basta vedere la mappa di pericolosità presente nel sito http://zonesismiche.mi.ingv.it/mappa_ps_apr04/italia.html) un terremoto del 6,3 grado della scala richter (che arriva a 10) possa generare una tale vasta tragedia.
L’intensità è stata medio-alta (vedete il sito http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_Richter) eppure voglio fare alcune considerazioni:
il 14 giugno 2008 un terremoto di intensità 7,2 (1 punto in più) ha colpito il Giappone. Totale 6 morti (http://www.corriere.it/esteri/08_giugno_14/giappone_sisma_0bba392e-39d8-11dd-9e9f-00144f02aabc.shtml)
il 16 luglio 2007 sempre in Giappone un terremoto di intesità 6.8. 8 morti e quasi 1000 feriti (http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/esteri/giappone-terremoto/giappone-terremoto/giappone-terremoto.html)
23 ottobre 2004 in Giappone un terremoto che raggiunge i 6.8 provocando 8 morti e 500 feriti (http://www.repubblica.it/2004/j/sezioni/esteri/giappoterre/giappoterre/giappoterre.html)
29 luglio 2008 terremoto a Los Angeles intesità 5.4 (quasi 1 di meno) nessun morto (http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/esteri/terremoto-los-angeles/terremoto-los-angeles/terremoto-los-angeles.html).
23 dicembre 2003 terremoto a Los Angeles intensità 6,5: 2 morti (http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2003/12/23/terremoto-in-california-due-morti.html)

Lo so che in ogni terremoto intervengono differenti varibili. La profondità in cui si sviluppa, la durata, la densità della popolazione, se è giorno o notte.
E soprattutto sono consapevole che la colpa di una tragedia del genere non può essere additata ad un singolo governo. Ma la mia riflessione è questa:
Possibile che in Italia, di cui sappiamo l’elevato rischio sismico, in questi decenni non si sia fatto nulla?? Possibile che continuiamo a parlare di grandi opere faraoniche e poi un terremoto medio-alto provoca tali stragi e distruzione??
Possibile che USA e Giappone (dei quali ci vantiamo di essere alleati e componenti del G8) hanno investito nell’antisismico, e le notizie citate lo dimostrano, e noi invece continuiamo a condonare case abusive senza verificare la loro costruzione (sarebbe interessante sapere se tra le palazzine crollate qualcuna aveva beneficiato del condono)
Possibile che ad esempio in Calabria in cui un grave evento sismico si ripete ogni 100 anni (http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_di_terremoti_in_Italia), si sia devastato allegramente (e si continua) tutto il territorio (ricordate la frana sulla SA-RC di pochi mesi fa??) (http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=26835:allarme-dellispra-stretto-di-messina-a-forte-rischio-sismico&catid=38:messina&Itemid=84). E ad esempio sarebbe interessante sapere se esistono dei piani di intervento nel caso di gravi eventi. Quando ero un alunno di scuola media spesso ci facevano fare delle simulazioni di evacuazione in caso di terremoto; vengono ancora fatte??? Ogni comune ha un piano???
Io penso che interventi di prevenzione e investimento antisismico si fanno nell’arco di decenni, per questo non do la colpa ad un singolo governo. Fa parte della classica negligenza che è la vera responsabile di queste tragedie. E affinchè tali morti siano da monito non sarebbe meglio prendere una decisione lungimirante e finalizzata al bene della collettivcità (e non degli elettorati di appartenenza) e decidere di stanziare seri fondi per opere antisismiche vigilando in maniera attenta per evitare che politici, mafiosi, notabili, amici degli amici, imprenditori, dirigenti, possano specularci-corrompere-inta

scare??
Ad esempio il nostro Paese sta per spendere 13 MILIARDI DI EURO per comprare 131 caccia-bombardieri da attacco F-35 Lightning II (http://it.peacereporter.net/articolo/14849/L%27Italia+compra+131+bombardieri). Ma ci servono realmente??? non potremmo spenderli in maniera differente??
?
Una riflessione sul terremotoultima modifica: 2009-04-06T23:13:56+00:00da notanio
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Una riflessione sul terremoto

Lascia un commento